Alisso
Alisso

L’alisso, alyssum, appartiene alla famiglia delle crucifereae, sono un genere abbastanza numeroso che conta circa 100 specie, tutte molto simili tra loro, originarie della zona mediterranea, dell’Europa centrale e dell’Asia centrale. All’interno del genere alyssum erano una tempo comprese anche le specie che al giorno d’oggi vengono classificate sotto il nome di lobularia, e che in alcuni casi, taluni continuano a menzionare con il nome di alyssum maritimum. In realtà per avere una esatta distinzione tra le due specie è bene tenere a mente che al genere alyssum appartengono tutte le specie perenni, mentre al genere lobularie appartengono tutte le specie annuali.

Alyssum maritimum

Ha delle piccole foglie di colore verde chiaro, talvolta tendente al grigio. In generale, tende a fiorire da aprile fino ai primi freddi autunnali producendo numerosi piccoli fiori riuniti in piccoli gruppetti di colore bianco, lilla, porpora o violetto, che si formano ad ombrello. Nonostante l’alisso sia una pianta poco coltivata è una pianta di facile coltivazione che ben si presta ad abbellire le aiuole.

Storia e simbologia

Alyssum saxatile

Il nome alyssum deriva dal greco e significa “senza rabbia”. Tale nome lo si deve all’antica credenza secondo la quale la pianta servisse a guarire proprio dalla malattia chiamata “rabbia”. Purtroppo per il resto è una pianta poco utilizzata da un punto di vista medico erboristico, per questa ragione è quasi impossibile trovarla citata in antichi trattati di erboristeria.

Ha la caratteristica di produrre una gran quantità di nettare, così i suoi fiori sono sempre attorniati da molte api.

La qualità principale del genere è l’alyssum saxatile, coltivato già nel 1710, chiamato erroneamente tlaspi giallo, fiorisce da aprile a maggio e cresce spontaneo nelle Prealpi dell’Europa centrale, nei Balcani settentrionali, nella Galizia, nella Russia meridionale, nell’Asia minore. I fiori sono di colore giallo, ma è una pianta che può cambiare facilmente caratteristiche a seconda il tipo di terreno ed il clima in cui si trova.

Alyssum montanum

Appartenente allo stesso genere vi sono: l’alyssum saxatile compactum, coltivato dal 1872; l’alyssum saxatile sulphureum, dai fiori di colore giallo zolfo; l’alyssum saxatile plenum, dai fiori doppi di colore giallo oro; l’alyssum saxatum variegatum, dalle foglie variegate di bianco e giallo coltivato dal 1865.

Alyssum argenteum

Un’altra qualità piuttosto diffusa in tutta Europa è l’alyssum argenteum, che fiorisce da aprile a maggio, i cui fiori sono di colore giallo. E infine si può citare l’alyssum montanum, il cui periodo di fioritura è tra maggio ed agosto ed è diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo e nella Russia centrale e meridionale.

Nel linguaggio dei fiori e delle piante simboleggia la pace del cuore e la tranquillità interiore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*