Il giardino del tempo

Crea sito

Fiori e piante C

Fiori dal mondo: Curcuma petiolata

Curcuma petiolata
Curcuma petiolata

La curcuma petiolata è una pianta appartenente alla famiglia delle zingiberaceae, la stessa famiglia dello zenzero.

Si tratta di una pianta tipica della Thailandia e Malesia ed in queste regioni è conosciuta con il nome di “gioiello della Thailandia”.
Raggiunge un’altezza compresa fra i 60 e i 90 cm di altezza, è composta da foglie lucide di colore verde molto grandi, che possono raggiungere i 36 cm di lunghezza e i 13 cm di larghezza, con venature in rilievo e brattee di colore verde e bianco rosato. Tra la fine della primavera e l’inizio della stagione estiva, ovvero dal mese di giugno al mese di agosto, produce dei grandi fiori, a forma di cono che durano anche fino ad un mese, di colore giallo oro, rosa, bianchi o viola.

E’ una pianta molto coltivata perchè grazie ai suoi bellissimi fiori risulta di grande effetto, inoltre, alcune specie hanno un fogliame molto variegato e questo la rende una delle pianta una più ricercate e ambite della flora thailandese.

Carpobrotus – Fico degli ottentotti, linguaggio dei fiori

CarpobrotusIl carpobrotus è un genere di piante che comprende circa 25 specie appartenenti alla famiglia delle aizoaceae. Le specie sono originarie principalmente nelle zone desertiche del Sudafrica ma esistono anche: una specie originaria del Sud America, una originaria del Nord America (nello specifico in California e Oregon) e 4 specie originarie dell’Australia. Fino al secolo scorso in Europa non era presente nessuna specie, ma dopo la sua importazione due specie, la c. acinaciformis e la c. edulis, si sono adattate benissimo al clima costiero del mediterraneo.

Si tratta di piante, perenni, succulenti che si sviluppano formando un cespuglio molto ramificato, che si mantiene basso sul terreno. Ha una fioritura molto abbondante ed i suoi fiori, dalla forma simile a quella delle margherite, possono essere di colore viola, giallo o bianco.

Carpobrotus edulis
Carpobrotus edulis

Al temine della fioritura produce un frutto, che nella maggior parte delle specie è commestibile.

Il nome carpobrotus deriva da due termini greci: karpos che significa frutto e brotos che significa commestibile. In Italia è popolarmente conosciuta con il nome di “fico degli Ottentotti”, ma in alcune regioni può anche esser chiamata “unghia di strega”.

CarpobrotusNel linguaggio dei fiori e delle piante per via del suo sviluppo strisciante simboleggia l’ozio e la pigrizia.

Curiosità: La specie c. edulis viene considerata una pianta infestante e sottoposta a divieti di importazione in molte zone del mondo.

.

Craspedia: descrizione e curiosità

Craspedia
Craspedia

La craspedia è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle asteraceae, la stessa famiglia delle margherite, originaria dell’Australia, della Nuova Zelanda e della Tasmania, dove viene comunemente chiamata billy  button o woolyheads (testalanosa).

Si tratta di una pianta perenne, (solo una specie viene considerata annuale: la craspedia haplorrhiza) ormai diffusa anche sul territorio europeo, le cui foglie possono avere diverse forme e colori, dal bianco al verde, e sono spesso ricoperte da una sottile peluria.graspedia Durante la stagione estiva, da giugno a settembre,  produce steli lunghi, sottili e legnosi, sulla cui sommità si sviluppa un capolino globoso, del diametro compreso fra i 2 ed i 3 cm, di colore giallo oro. La crescente diffusione della pianta è dovuta alla possibilità di essiccarne e mantenerne facilmente i fiori, che possono quindi essere utilizzati per le composizioni di fiori secchi.

Curiosità: E’ una pianta che resiste bene sia al caldo che alla siccità ed alcuni studi australiani hanno dimostrato che alcune specie riescono a ristabilirsi totalmente anche dopo un incendio.

 

 

1 2 3 8