Morella rampicante
Morella rampicante

La morella rampicante, solanum dulcamara, è una pianta velenosa appartenente alla famiglia delle solanaceae.

Si tratta di una pianta erbacea, annuale o perenne, dal fusto legnoso molto ramificato, il cui portamento può essere strisciante o rampicante. Ha delle foglie disposte in modo alterno dalla forma lanceolata e fiori, che si dispongono a pannocchia, a forma di calice campanulato di colore violetto. La pianta dopo il periodo di fioritura produce anche delle bacche, inizialmente di colore verde, che nella stagione autunnale, quando sono mature, diventano di un bel colore rosso.

È una pianta molto comune su tutto il territorio italiano dove viene chiamata anche erba morella, cresce in terreni incolti freschi e umidi, in prossimità di corsi d’acqua.

Storia e simbologia

Morella rampicante (bacche)
Morella rampicante (bacche)

Il nome scientifico, definito da Linneo (Carl von Linné biologo svedese, 1707- 1778), deriva molto probabilmente dal termine solanem che significa consolazione o conforto, mentre il termine dulcamara (dal latino dulcis e amarus) significa dolce-amaro. Il primo nome è dovuto alle proprietà sedative, narcotiche e calmanti di alcune specie di questo genere, mentre il secondo deriva dal sapore dei rami appena germogliati. In lingua inglese la pianta è chiamata più semplicemente bittersweet che vuol dire agrodolce o  in alcuni casi bittersweet nightshade, dove nightshade indica la famiglia di appartenenza ovvero le solanaceae.

Anche se in passato per le sue proprietà narcotizzanti ed nell’attuale scienza erboristica viene utilizzata per la cura di dermatiti, colite ulcerosa o ittero, si tratta di una pianta molto tossica in tutte le sue parti. Morella rampicanteIl maggior grado di tossicità lo presentano le bacche ancora verdi, ma sono altrettanto pericolosi per l’uomo sia le foglie che i rametti, soprattutto quelli ancora giovani. Il suo consumo può casare la paralisi del sistema nervoso.

Curiosità: La sua coltivazione molte volte avviene a scopo decorativo, infatti le sue bacche mature in autunno offrono un gradevole spettacolo, non solo per la loro intrinseca bellezza ma anche perchè attraggono molti volatili.

Nel linguaggio dei fiori e delle piante la morella rampicante simboleggia la verità

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*