Reseda luteola

La reseda luteola, più popolarmente conosciuta con i nomi reseda dei tintori, guaderella, erba guada e luteola, è una pianta appartenente alla famiglia delle resedaceae, diffusa nei terreni calcari di quasi tutto il mondo. Si tratta di una delle più antiche piante tintorie coltivate nel continente europeo.

Quasi tutte le parti della pianta, dalla fioritura fino al momento della maturazione dei frutti, contengono la luteolina, un composto cristallino di colore giallo biondo che rilascia un pigmento giallo più o meno intenso. Nell’industria tessile veniva utilizzato prevalentemente per tingere tessuti di seta e di lana ed a seconda del tipo di mordente (sostanza impiegata per fissare le sostanze coloranti alle fibre dei prodotti tessili) impiegato oltre al varie tonalità di giallo si potevano ricavare anche alcune tonalità di verde.

Storia e curiosità

Differenti tonalità di colore ottenute con la reseda luteola

La reseda luteola ebbe la sua massima popolarità in epoca medievale, quando per via delle sue proprietà coloranti era richiestissima da tutti i lanifici dell’Europa occidentale. Dato che il colore poteva essere estratto sia su pianta fresca che essiccata, a seguito della grande richiesta da parte dai tessilifici in alcuni stati se ne intensificò la coltivazione. Il successo della pianta, a differenza di altri piante tintorie, è durato sino a tempi molto recenti perchè le proprietà coloranti, in termini di tonalità brillantezza e resistenza, si sono rivelate molto competitive con le moderne tinture sintetiche.