Corona imperiale
Corona imperiale

La corona imperiale, fritillaria imperialis, appartiene alla famiglia delle liliaceae, è originaria della Turchia e della regione himalayana. E’ comunemente conosciuta con il nome di giglio orientale è nota sin dall’antichità per la sua eleganza, la pianta, infatti, prende la forma di un arbusto arrotondato, che può raggiungere un metro e mezzo di altezza. Il periodo di fioritura inizia durante il mese di aprile riempiendosi di fiori, che crescono sulla cima di un fusto, dall’odore non proprio gradevole, molto appariscenti. I fiori hanno una forma a campanula allungata e pendono dal loro stelo creando una vera e propria corona di campanelle il cui colore può essere rosso, arancione o giallo.

Storia e simbologia

Secondo un’antica leggenda, la corona imperiale non ha da sempre avuto la forma attuale ma divenne come la si può vedere oggi a causa di un evento accaduto secoli fa. Si narra che mentre Gesù saliva al Calvario, il nome della collina situata fuori Gerusalemme, detta anche Golgota, per essere crocifisso, tutti i fiori che incontrava durante la sua salita, piegavano il capo in segno di rispetto, solo un fiore non lo fece, la corona imperiale, la quale essendo troppo orgogliosa rimase retta su suo stelo, ma nel momento in cui Gesù porse il suo sguardo nella sua direzione, essa arrossì dalla vergogna e con umiltà abbasso le corolle dei suoi fiori.

Fritillaria imperialis

Da quel momento, fino ai nostri giorni, la corona imperiale divenne di colore rosso e produsse un nettare luccicante, che si può vedere alle estremità di ogni corolla, simile a delle lacrime, talmente grosse da far cadere il fiore ogni volta che le si tocca, questo nettare viene chiamato “lacrime di Maria”.

Nel linguaggio dei fiori e delle piante la corona imperiale, che alta e fiera domina su tutti i fiori di un giardino, simboleggia la maestosità e la regalità.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*