Euphorbia pulcherrima
Euphorbia pulcherrima

L’euphorbia pulcherrima, chiamata anche poinsettia, è la famosissima pianta natalizia conosciuta come Stella di Natale. E’ una pianta originaria del Messico, il nome poinsettia le fu dato da Robert Buist in onore a, Joël Robert Poinsett, ambasciatore americano in Messico, che nel 1825 la scoprì la pianta su una collina di Taxco. Divenne popolare negli Stati Uniti solo verso i primi del ‘900 e successivamente venne esportata in Europa, dove in Olanda e in Germania i botanici locali ibridarono la specie per creare nuovi esemplari di maggior bellezza. Al giorno d’oggi esistono, infatti, moltissimi ibridi i più conosciuti e coltivati dei quali sono: la poinsettia Mrs. Paul Ecke, dalle foglie (brattee) di notevole dimensione con forma irregolare di colore rosso intenso;

Poinsettia white
Poinsettia white

la poinsettia Barbara Ecke, dalle foglie (brattee) piuttosto piccole, che resta fiorita per molto tempo; la poinsettia white Annette Hegg le cui foglie sono di colore bianco crema con venature verdastre; le poinsettia Annette Hegg Marble con foglie di colore rosa chiaro piene di leggere screziature.

La caratteristica della pianta risiede nelle sue brattee quelle che comunemente vengono identificate come petali del fiore anche se in realtà sono delle foglie soffici come il velluto. L’infiorescenza vera e propria si trova invece al centro di queste particolari foglie e nel caso dell’euphobia si chiama ciazio.

Nei luoghi di cui sono originarie si posso ammirare esemplari possono superare i due metri di altezza assumendo una forma simile a quella di un arbusto. Le poinsette che siamo abituati a vedere invece, essendo ibridi sono state realizzati per tollerare le temperature più basse e per esser tenute in vaso.

Storia e simbologia

In tempi molto antichi le foglie colorate della pianta venivano utilizzate dagli indigeni per tingere le stoffe, mentre il lattice estratto veniva adoperato come insetticida.

Sulla nascita della poinsettia esistono numerose leggende, tutte provenienti dal suo paese d’origine come dal suo paese d’origine proviene anche l’uso di regalare la pianta nel periodo di  Natale.

In Messico la poinsettia viene chiamata flores de la Noce Buena (fiori della Notte Santa) tale nome lo si deve ad una antica leggenda secondo la quale durante la vigilia di Natale una bambina, in fondo alla cappella di una chiesa, pregava in lacrime il Signore di aiutarla a dimostrare il proprio affetto a Gesù in quanto essendo troppo povera non aveva niente da offrirgli. All’improvviso a suo fianco apparve un angelo, che la rassicurò dicendole che Gesù sapeva del suo affetto e che se proprio voleva offrirgli qualcosa sarebbero bastati i fiori che si trovavano ai margini della strada. La bambina un po’ titubante uscì dalla chiesa e raccolse un mazzo dei fiori selvatici che si trovavano nei dintorni, quando rientrò in chiesa, l’angelo la invitò a posizionarle, davanti al presepe costruito dagli abitanti del villaggio, in rilievo rispetto a tutti gli altri mazzi di fiori portati dalle persone più facoltose. Le persone presenti iniziarono a mormorare contrariate, ma dopo qualche secondo vi fu un leggero bagliore i fiori selvatici portati dalla bambina si trasformarono in magnifici e sgargianti fiori rossi.

Secondo un’altra leggenda sempre di origine messicana, molto simile alla precedente, si narra che furono le lacrime di un bambino, dispiaciuto di non aver potuto portare di meglio che un  mazzo di ramoscelli legati da un nastro rosso, a far trasformare dei semplici ramoscelli in uno dei fiori più belli del Messico.

Euphorbia pulcherrima
Euphorbia pulcherrima

Di leggende ve ne sono molte altre tutte simili, di certo sulla pianta si sa solo che furono i missionari spagnoli a farla diventare la pianta simbolo del Natale poiché è in grado di dare il meglio di se proprio in coincidenza con tale festività.

Nel linguaggio dei fiori e delle piante è il simbolo benaugurate per eccellenza, in quanto incarna lo spirito della rinascita e serenità tipico del Natale.

Nota: qualora la vostra stella di natale riesca a mantenersi per tutto l’anno e volete far sviluppare le brattee rossa nel periodo natalizio, occorre mettetela durante la stagione autunnale in un luogo molto luminoso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*