Crea sito

Linguaggio dei fiori

Sin dall’antichità l’uomo ha attribuito significati simbolici sia ai fiori che alle piante. Ne è un esempio la mitologia greca nella quale, molto spesso, fiori e piante venivano associati alle vicende divine (ricordate il racconto mitologico di Narciso?). In epoca medievale e durante il rinascimento la “magia” legata al significato dei fiori si attenuò, le donne e gli uomini che coltivavano erbe, piante medicinali o spezie molte volte non era visti di buon occhio dalla società. Ma già verso la fine del Settecento, complice l’avanzare del movimento artistico letterario chiamato “Romanticismo”, le cose iniziarono a cambiare ed il significato simbolico dei fiori ritornò in voga, tanto che qualche anno più tardi, intono ai primi dell’Ottocento, si sviluppò la vera e propria florigrafia, ovvero l’arte di esprimere con i fiori le sensazioni e le emozioni che non potevano essere espresse a parole.

Nonostante al giorno d’oggi la florigrafia sia caduta un po’ in disuso è sempre affascinate, non è da tutti sapere che il gelsomino bianco esprime il candore d’animo, il gelsomino giallo è un augurio di felicità, mentre il raro gelsomino rosso simboleggia il desiderio. Inoltre, non tutti sanno che la sfavillante bouganvillea pianta rampicante, posta all’ingresso di molte abitazioni, nel linguaggio dei fiori significa benvenuto, o che il “velo da sposa“, tanto usato nelle cerimonie nuziali, simboleggia la delicatezza e che per questo motivo viene chiamato “baby’s breath” (respiro del bambino) in moltissimi stati del mondo.


Il trifoglio, trifolium, è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia fabaceae e comprende circa 250 specie. Originaria del continente europeo, del Nordafrica e dell’Asia occidentale è, dopo essere stata esportata in ovunque, una delle piante più comuni e conosciute al mondo. Le specie più comuni sono: il trifoglio bianco, trifolium repens, detto anche t. rampicante o t. ladino, fra tutte le specie è quella...

Read More

La morella rampicante, solanum dulcamara, è una pianta velenosa appartenente alla famiglia delle solanaceae. Si tratta di una pianta erbacea, annuale o perenne, dal fusto legnoso molto ramificato, il cui portamento può essere strisciante o rampicante. Ha delle foglie disposte in modo alterno dalla forma lanceolata e fiori, che si dispongono a pannocchia, a forma di calice campanulato di colore violetto. La pianta dopo il periodo di...

Read More

La muscari appartiene alla famiglia delle liliaceae ed è originaria del continente europeo e del continente asiatico. Si tratta di una piccola bulbosa, che in natura conta circa 40 specie, dalle foglie molto strette e nastriformi di colore verde brillante, la cui lunghezza massima è di circa 30 cm. Nella stagione primaverile, dopo la comparsa delle foglie, la pianta produce degli steli carnosi sui quali sbocciano piccoli fiori,...

Read More

Il carpobrotus è un genere di piante che comprende circa 25 specie appartenenti alla famiglia delle aizoaceae. Le specie sono originarie principalmente nelle zone desertiche del Sudafrica ma esistono anche: una specie originaria del Sud America, una originaria del Nord America (nello specifico in California e Oregon) e 4 specie originarie dell’Australia. Fino al secolo scorso in Europa non era presente nessuna specie, ma dopo la...

Read More

L’emerocadille, hemerocallis, è una pianta appartenete alla famiglia delle hemerocallidaceae originaria del Giappone, della Cina, dell’Asia Nord-Orientale e dell’Europa. Si tratta di una pianta molto apprezzata, come ornamentale, per via della bellezza dei suoi fiori, molto simili ai gigli. L’emerocadille ha delle radici rizomatose dalla quale, sul finire dell’inverno, si sviluppano foglie nastriformi,...

Read More

La gomphrena globosa, chiamata anche falso trifoglio, appartiene alla famiglie delle amaranthaceae ed è originaria dell’America centro-meridionale, anche se da secoli è ormai diffusa in tutta l’Europa. Si tratta di una pianta erbacea annuale che può raggiungere i 35-50 cm di altezza e si sviluppa come se fosse un cespuglio, composto da fusti retti e ben ramificati dai quali, durante la stagione primaverile, si sviluppano...

Read More